Addobbi ‘reali’: visita alla Soffieria De Carlini a Macherio

Come tradizione, con l’avvicinarsi di fine anno, l’associazione Natura e Arte di Arcore ha pensato ad un momento d’incontro e alla visita di un luogo particolare del territorio.

Quest’anno la scelta è caduta sulla Soffieria De Carlini di Macherio, che da 70 anni produce decorazioni natalizie in vetro soffiato.

La visita alla Soffieria De Carlini è prevista venerdì 1 dicembre.

La Soffieria dovrà essere raggiunta con mezzi propri, per l’orario prenotato. Per chi avesse problemi di spostamento, saranno organizzati dei passaggi al parcheggio di “Piacere Terra” di via Casati angolo via Papina ad Arcore.

Ci saranno due turni di visita, alle 15 e alle 16, presso la soffieria in viale Regina Margherita, Macherio. 

prenotazioni entro mercoledì 29 novembre (indicando l’orario di visita preferito) con sms o telefonicamente al 333 7570455, oppure, con e-mail a segreteria@naturaearte.it.

Nata nel 1947, la soffieria ha festeggiato settant’anni di  attività. Fu Enrico De Carlini, artista, scultore diplomato a Brera, a diventare soffiatore e a iniziare la produzione delle prime sfere colorate per gli alberi di Natale. Negli  anni Sessanta, quando iniziarono a comparire le prime  decorazioni  in plastica, Enrico De Carlini pensò di  differenziare la produzione e iniziò a realizzare figure,  quali  angeli, damine e soldatini, creandone, nel corso  degli anni, sempre di nuove. L’attività della soffieria,  continuata dalla figlia e dal nipote del fondatore, produce ogni anno circa 50.000 pezzi destinati per la maggior  parte al mercato americano.

Il Museum of  Modern Art  di  New  York ha voluto la realizzazione in vetro di  tutti  i personaggi ispirati alle fiabe di «Alice nel  paese delle meraviglie» e de «Il  mago di Oz».

Nel 2016, dalla Soffieria De Carlini sono usciti i decori per  l’albero, che nel periodo natalizio ha abbellito il salotto  della Regina Margherita negli appartamenti reali della Villa di Monza. L’albero era una fedele riproduzione di  quello realizzato per la prima volta in Italia dalla Regina al Quirinale. Fu proprio la Regina Margherita a portare in Italia la tradizione dell’albero, molto diffusa nelle corti del Nord Europa. La riproduzione fedele dei decori è stata possibile grazie allo studio delle fotografie dell’albero, conservate al Quirinale.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...