Soggetti trasversali: il gatto nell’arte in una mostra virtuale

Il mondo dei “gatti artistici” sbarca sul web, in una vetrina espositiva molto singolare.

Il percorso originale, ideato e realizzato da UMA (Universal Museum of Art) – realtà che si occupa della semplificazione dell’accesso alla cultura attraverso esposizioni immersive in tour virtuali – è un tributo ad una creatura che, almeno dal Rinascimento, ha iniziato a popolare le opere d’arte con maggiore presenza, assumendo sia ruoli di contorno, che in qualche caso centrali nelle varie rappresentazioni.

Quello felino è infatti un soggetto che è stato in grado di assumere nella storia dell’arte, con le sue pose, i significati più disparati, su una scala che va dall’immagine di tenerezza, associata all’ambiente domestico, all’idea di trasgressione, fino addirittura alla “personificazione animalesca” del diavolo. La mostra scandaglia quindi il tema proponendo 75 opere d’arte, che dal punto di vista cronologico coprono un raggio che va dall’antico Egitto all’età moderna.

gatti arte moderna

In questa fase l’apparizione felina più celebre è forse quella della controversa Olympia di Edward Manet, dove la presenza del gatto nero rimarca il carattere di per sé già provocatorio e sconveniente del quadro per i canoni borghesi nella Francia dell’Ottocento.

Ma non è l’unico riferimento noto presente nell’allestimento virtuale, del periodo moderno: c’è per esempio chi ha fatto una precisa scelta di gusto nel ritrarre i gatti, come Teophile Steinlein, autore svizzero, ma dalla “carriera francese”, annoverato proprio come “pittore dei gatti”, e artefice di un manifesto molto conosciuto che conferma questa vocazione. O Paul Elie Ranson, altro autore moderno d’oltralpe per cui i gatti hanno rivestito una fonte d’ispirazione importante per i suoi lavori, dallo stile molto personale.

La selezione, che comprende opere in visione nei musei di tutto il mondo, consente quindi al visitatore di riflettere con più attenzione su un tema trasversale dell’arte dall’antichità.

---__

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...