18 maggio, ‘ripartono’ i siti culturali: le isole borromee subito visitabili

Per ricominciare a riapprezzare la bellezza dei musei, non c’è niente di meglio che un giro sulle Terre Borromeo, le incantevoli isole che dominano il versante meridionale del Lago Maggiore.

Le isole, con i musei e i parchi, inclusa la Rocca di Angera sulla costa, sono tra i primi siti culturali e paesistici a riaprire al pubblico il 18 maggio, inaugurando così una stagione 2020 un po’ particolare e diversa dalle consuete annate. Ai visitatori sarà richiesto di osservare rigorosamente le regole dettate dalle disposizioni governative, come l’obbligo di indossare la mascherina, il distanziamento di sicurezza, il lavaggio frequente delle mani durante la visita nei luoghi chiusi.

Ma si potrà comunque gustare lo splendore degli sfarzosi ambienti interni e le opere d’arte di Palazzo Borromeo, la mostra su Vitaliano VI, artefice dell’idea realizzativa del sontuoso palazzo e protagonista di un’importante serie di committenze barocche tra sculture, quadri e altro (alcune opere mai esposte prima), lo storico e rigoglioso giardino botanico dell’Isola Madre.

----____

Eventualmente si possono prenotare dei pacchetti sul sito dedicato, che includono gli spostamenti in motoscafo, in modo da accedere direttamente agli ingressi dei musei senza sostare in coda alla biglietteria. L’ideale per ripartire con il piacere delle visite culturali.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...