Galleria A arte Invernizzi: le ‘pitture’ di Pinelli fino a luglio

La Galleria A arte Invernizzi porta dentro l’estate il progetto espositivo sperimentale di Pino Pinelli.

Fino all’8 luglio alle 18.30, negli orari di apertura della galleria milanese di via Marcello, si può entrare quindi nel cuore dello stile compositivo di un autore che ha spezzato con decisione il fattore unitario della tela, che praticamente da sempre contraddistingue le opere d’arte. Dagli anni “70 le sue pitture tridimensionali sono infatti impostate, oltre che sulla riduzione cromatica e la sperimentazione di materie e supporti vari, proprio sulla frammentarietà della composizione.

Ma non è l’unico elemento innovativo, anche se indubbiamente il più clamoroso rispetto alla tradizione. Fonte di interesse della sua pittura-scultura, è anche il fatto che le sue opere siano strettamente pensate in relazione all’ambiente circostante, che dunque ne valorizza l’essenza. Il colore, steso con l’aerografo, acquisisce una forma in tessuto e sembra in grado di costruire percorsi incredibilmente dinamici.

La mostra mette così in risalto questi molteplici aspetti di una puttura davvero particolare, e con pochi nomi di riferimento – pur inserita nell’alveo analitico – del proponendo alcuni lavori dal 1973 al 1975, e un corpo significativo di produzioni degli anni “80.

___

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...