Iniziata la rinascita del ninfeo di Villa Litta

È partito il restauro conservativo ad uno dei monumenti più splendenti dell’alto milanese, da tempo in stato di evidente decadimento.

Parliamo del ninfeo cinque-secentesco di Villa Litta di Lainate, un autentico simbolo cittadino, considerato tra gli esemplari più pregiati di tutta Italia di questo particolare genere di articolata architettura. L’intervento manutentivo per ridargli lo smalto perduto, dal costo di 310mila euro, impegnati dalle casse comunali, segue l’importante operazione di conservazione realizzata a cavallo degli anni “90, quando si rese necessaria anche la sostituzione di qualche elemento.

L’intervento principale riguarda i lavori straordinari al Padiglione delle acque, la facciata settentrionale del monumento. Ma passaggi manutentivi sono richiesti anche dalle altre porzioni di facciate, est, sud, ovest. Un cantiere da 300 giorni di lavoro stimati, escludendo il periodo di temperature rigide che costringeranno alla sospensione dell’attività. Contestualmente si provvederà al ripristino delle controfacciate del complesso, dell’esedra e del prospetto del Vespero, e alla revisione delle coperture.

L’opera è già stata oggetto di una prova sperimentale del metodo di lavoro. Ora, la speranza del sindaco e dei lainatesi è che questa rinascita del ninfeo possa essere di buon auspicio anche per la ripresa di una comunità che in questi mesi è rimasta molto coesa.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...